Tattoo

Il tatuaggio è una delle più antiche forme di espressione artistica dell'uomo ed è ormai comunemente accettato nella nostra società e nelle varie culture fatta eccezione per alcuni casi. Molte sono le scoperte fatte e che tuttora si stanno facendo che testimoniano quanto sia stata diffusa la pratica dei tatuaggi nell'antichità ma non si conosce con precisione perché il tatuaggio abbia da sempre suscitato fascino sugli uomini. Comunque la cosa certa è che il gesto di incidere sulla propria pelle un segno è legato all'atto di esprimersi e di fare arte, cose da sempre legate all'uomo fin dal principio. Il tatuaggio nasce quindi come pratica d'iniziazione e nei secoli ha assunto significati diversi fino a diventare oggi, nella maggior parte dei casi, un puro elemento decorativo ed estetico.

Chi decide di farsi tatuare decide di compiere un atto di espressione definitivo, intimamente personale e spesso irrazionale e impulsivo. Infatti chi decide di farsi un tatuaggio quasi sempre sceglie dei segni o simboli che hanno un significato per lui e che in qualche modo rafforzino l'immagine che egli ha di sé. Il tatuaggio è quindi un gesto serio e profondo, ma allo stesso tempo anche un gioco come lo sono tutte le altre forme di decorazione del corpo.

-